aicsbologna

Seguici su Facebook Follow me Seguici su Instagram

Dojo Equipe Bologna verso la finale della Coppa Italia

SHARE ON FACEBOOK

 

 

Si è svolta a Castelfranco Emilia, presso il locale palasport, la fase eliminatoria a base regionale della Coppa Italia di Judo 2013. Gara ad eliminazione che qualifica i migliori atleti di ogni categoria di peso per la finale in programma presso il centro olimpico federale di Ostia il 28 e 29 ottobre. La gara è riservata agli atleti delle classi Junior e Senior con almeno il grado di cintura marrone o nera.
La Dojo era presente alla gara con 11 atleti e ne ha qualificati ben 6 alle finali. En plein tra le donne, con Anna Doffini e Alessia Grazia qualificate, mentre tra gli uomini passano il turno Lorenzo Soverini, Ares Zanella Ricci Daniele e Gheorghe Rotaru. Qualificata anche Chiara Meucci che per ragioni regolamentari ha combattuto nel girone Lazio/Abruzzo, da segnalare anche la qualificazione di Giovanni Pattonieri, tesserato per il club Inzani Parma ma che per l’occasione è stato seguito dal team bolognese. Rimangono fuori Tarcisio Brignoli, Vitalij Ursu, Mirco Diana, Michele Ceresi e Domenico Iacobone.
I ragazzi sono stati direttamente seguiti dal Direttore Tecnico del club bolognese M° Paolo Natale e dal presidente M° Laura Di Toma.
Il risultato ottenuto domenica colloca il club bolognese come prima squadra della regione.

Passando alla cronaca, senza rivali Anna Doffini si aggiudica la categoria dei 48Kg, confermando le buone sensazioni si Spilimbergo. Bellissima la gara di Alessia Grazia che vince la categoria dei 63Kg, tre incontri vinti su tre disputati e primo posto che vale il passaggio del turno. Primo posto anche per Lorenzo Soverini che domina i 90Kg a suon di Ippon non lasciando alcun scampo agli avversari. Più sudata del previsto la qualificazione di Ares Zanella che rischia grosso, cogliendo il punto decisivo solo al golden score dopo un incontro tiratissimo che gli è comunque valso la qualificazione negli 81Kg. Qualificazione in recupero per Daniele Ricci e Gheorghe Rotaru che si classificano entrambi al terzo posto a pari merito nella categoria dei 66Kg. Storia molto simile per entrambi che vengono sconfitti in semifinale e per ottenere il pass per la finale hanno dovuto disputare una sorta di spareggio, un incontro tiratissimo con avversari ben determinati che comunque hanno saputo prima controllare e poi battere.
Tra gli sconfitti bella e sfortunata la gara di Vitalij Ursu che si batte come un leone nell’incontro decisivo per la qualificazione, rimanendo per lunghi tratti in vantaggio per poi cedere di schianto nel finale.


Fabio Fabbroni
Addetto Stampa
+39 333 7690122