In difesa della cultura e dell’associazionismo di base al tempo della pandemia