aicsbologna

Seguici su Facebook Follow me Seguici su Instagram

Call Monica: Call Monica @Ultracorpi

SHARE ON FACEBOOK

MIKASA28giu19w7MIKASA - Venerdì 28 giugno 2019 - Call Monica: Call Monica nasce da un esercizio di indagine, che presto diventa riflessione sullo sguardo stesso come costruzione e vettore di potere.

 

 

 

MIKASA28giu19w

MIKASA
Venerdì 28 giugno 2019
Call Monica: Call Monica @Ultracorpi

Aperitivo h. 19:30
Performance Call Monica h. 21
A seguire dj set e favolosi balli.

@Mikasa, Via Emilio Zago, 14

Ingresso a offerta libera con tessera AICS

******************

Call Monica: Call Monica nasce da un esercizio di indagine, che presto diventa riflessione sullo sguardo stesso come costruzione e vettore di potere.

Interrogarsi sullo sguardo significa anzitutto chiedersi chi siamo noi che guardiamo e mettere i nostri corpi al centro, chiedendoci anche come essi vengono costruiti dagli sguardi altrui. Siamo 5 corpi percepiti come femminili in scena: questo ci mette già fin dall'inizio dentro un campo di dinamiche complesse. Come superare l'oggettificazione dei nostri corpi? Come minare il binarismo insito nel nostro sguardo? È possibile spostare la percezione di chi guarda?

Ispirat* dallo studio teorico e critico della scena performativa legata al femminismo postumano, e dalla lettura di autrici come Donna Haraway e Judith Butler, passando anche attraverso Foucault, cerchiamo di sfidare e sconvolgere per un breve momento un campo dell'esperienza quotidiana che viene dato per scontato.

******************

Call Monica è un collettivo di 5 performer che si incontrano all'interno del corso magistrale di Teatro e Arti Performative dell'Università IUAV di Venezia. Elaborano la prima versione di Call Monica: Call Monica nel contesto di un laboratorio tenuto da Motus, il cui esito si svolge in gennaio 2019 al Teatrino di Palazzo Grassi (Venezia).

******************

Cos'è #Ultracorpi?

Nel mese del Pride, sulla scia di B Side Pride, si è sentita la necessità di attivare una sintesi fra analisi socio-politiche e processi est-ètici.

Alcune realtà attive nel territorio bolognese, dialogano con le iniziative del Pride attraverso una rete di eventi culturali. Un'espansione nebulizzata di corporeità non conformi, di riflessioni trasversali, di oscillazioni destabilizzanti.

Ogni spazio e soggetto, coerentemente alla propria identità, sviluppa una narrazione differente, ma unita dallo stesso tessuto concettuale.

Progetto spaziale a cura di: Incidente Domestico contemporary aaart, Maison Ventidue, META - domestic cultural contact, Narkissos Contemporary Art Gallery, NYLON__s.

Per info o proposte di collaborazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

evento facebook
https://www.facebook.com/events/396625664278079/

 

 

musica crop sport crop cultura crop
ambiente crop corsi crop sociale crop
centri estivi vivere crop vuoto crop 01


emilbanca 015 2 420

camera sud new

 

 

 

naturasi 15 180

ok publicita4 180